“La lettura di libri in Italia@2011”

Leggo sul sito del Centro per il libro e la lettura – La lettura di libri in Italia” alcuni dati relativi alla lettura in Italia, che emergono dall’Annuario dell’Istituto di statistica, in data 16 dicembre 2011.

Tra l’altro, le donne leggono più libri degli uomini, ma complessivamente, cioè per tutte le classi di persone prese in considerazione, si registra un calo di circa 1,5% rispetto ai valori dell’anno passato.

Non scopro nessuna novità se lo commento scrivendo che se da un lato questi dati confermano tendenze ‘antiche’, precedenti, insomma di lunga durata (per adattare impropriamente la nota espressione braudeliana), come purtroppo accade spesso in Italia, da un altro punto di vista, meno evenimenziale o giornalistico o scandalistico (forse ultimamente tutte parole omonime…) vanno anche contestualizzati su due assi, che posso chiamare ‘sincronico’ e ‘diacronico’.

Per quanto riguarda il primo la considerazione è quasi ovvia (almeno per chi abbia riflettuto sui saggi di Jurij Tynjanov e dei funzionalisti praghesi…): bisogna tenere presenti i consumi su tutto l’arco dei media. Del resto questo c’è anche già nella presentazione della notizia, seppur limitato al confronto con la visione televisiva e la fruizione di internet (però magari nell’Annuario avrà maggiore spazio).

Per quanto riguarda invece lo sviluppo storico, sarebbe interessante (e non posso farlo qui per motivi di spazio e congruenza) confrontare i dati riportati in tre testi, abbastanza recenti: Giuliano Vigini, L’editoria in tasca (Bibliografica, 2004), Adolfo Morrone, Miria Savioli, La lettura in Italia (Bibliografica, 2008) e G. Solimine, L’Italia che legge (Laterza, 2010). Ma il poco che ricordo conforta la mia affermazione iniziale (purtroppo).

Infine riporto, per i più pigri o i meno pratici nella ricerca su internet, anche il link diretto al sito da cui è possibile scaricare l’Annuario ISTAT, per intero oppure i capitoli singoli di interesse specifico (sono in tutto 25, più Indice, Glossario e Tavole statistiche: queste ultime in formato Excel, tutto il resto PDF oppure ZIP, per ridurre i tempi di scaricamento).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...